Bollette telefoniche a 28 giorni, istruttoria Agcom su Tim e Wind. “Scarse informazioni sul diritto di recesso”

Per imporre alle compagnie telefoniche di tornare alle bollette a 30 giorni era dovuto intervenire il Parlamento, con un emendamento inserito nella legge di Bilancio. Ma anche se le società si sono adeguate alle nuove regole, l’Agcom ha deciso di avviare un’istruttoria nei confronti di Tim e Wind. Nel mirino sono finite le informazioni sulle modifiche tariffarie – scattate con il passaggio dalla fatturazione a 28 giorni a quella mensile – e l’esercizio del diritto di recesso dal proprio contratto. Secondo l’Autorità di vigilanza, infatti, le aziende non hanno assicurato “informazioni chiare, complete e trasparenti” ai consumatori.

A …read more