Elezioni, bavaglio AgCom agli opinionisti in tv. Da Berlinguer a Formigli, da Giletti a Porro, protesta dei conduttori dei talk

Con una leggendaria supercazzola l‘Autorità di garanzie cerca di spiegare all’Ordine dei giornalisti il folle regolamento sui cronisti e gli opinionisti, costretti a svelare le loro preferenze politiche e culturali per partecipare ai dibattiti tv durante la campagna elettorale in periodo di par condicio: “La norma sul contraddittorio tra opinionisti fa riferimento al caso specifico di programmi extra tg il cui format venga focalizzato sull’approfondimento, esclusivo o prevalente, di un tema specifico”. Resta il mistero sul significato di queste parole, ma intanto abbiamo chiesto ai conduttori – i quali dovranno rispettare diverse astruse norme per non far rischiare all’editore …read more