Milano, chiesta libertà condizionata per Vallanzasca. L’equipe del carcere: “È profondamente cambiato”

Un “cambiamento profondo, intellettuale ed emotivo” che pone le basi perché il soggetto “possa essere ammesso alla liberazione condizionale” e concludere la pena fuori dal carcere. Il soggetto è Renato Vallanzasca, protagonista della mala milanese e condannato a 4 ergastoli e 296 anni di carcere. Secondo una nota dell’equipe di osservazione e trattamento del carcere milanese di Bollate, dove il ‘Bel Renè‘ è attualmente detenuto, il suo cambiamento “appare di un livello tale (tenuto conto della persona, della sua storia e del contesto) che non potrebbe progredire con altra detenzione, che potrebbe, di fatto, al contrario sollecitare una nuova chiusura …read more