‘Ndrangheta, confiscati 50 milioni a imprenditore di Reggio Calabria. “Ha reso una cosca socia del Comune”

“Un vero e proprio braccio economico” della cosca Tegano che con lui è diventata socia addirittura del Comune di Reggio Calabria. Su richiesta della Corte d’Appello, la Guardia di finanza ha confiscato beni per 50 milioni all’imprenditore Giuseppe Rocco Rechichi ritenuto appartenente alla famiglia mafiosa di Archi.

Dopo il sequestro, i magistrati hanno disposto i sigilli definitivi al suo intero patrimonio costituito dalle società “Sica Srl” e “Com.Edil”, che si occupano del commercio all’ingrosso di materiali da costruzione, e dalla “Rec.Im Srl” che è una società di compravendita di immobili. Ex direttore operativo della Multiservizi, fino a qualche anno fa società …read more