Reato di tortura, l’Onu contro l’Italia: “Legge incompleta che crea spazi per impunità. Deve essere cambiata”

La legge che ha introdotto il reato di tortura in Italia è “incompleta” e soprattutto “crea spazi reali o potenziali per l’impunità”. Quindi deve “essere modificata” perché non è conforme alle disposizioni della Convenzione Onu contro la tortura. La durissima valutazione del provvedimento approvato da pochi mesi dal governo italiano, e rivendicato più volte dal Pd, è arrivata addirittura dal Comitato Onu contro la tortura che il 6 dicembre ha presentato a Ginevra le conclusioni e raccomandazioni sul rispetto della Convenzione. Una lettura che rispecchia le polemiche degli ultimi mesi. Già a luglio, ai tempi dell’approvazione del ddl, pm …read more