Telegram russo bloccato, chi ha avuto il fegato di ribellarsi ai Servizi segreti di Putin ha studiato in Italia

Roskomnadzor non è una delle divinità che Aldo, Giovanni e Giacomo evocavano nello show “Tel chi el telùn”, ciononostante ha lanciato un terribile anatema. È il Servizio federale per la supervisione nella sfera della connessione e comunicazione di massa, l’organo istituzionale di vigilanza russo che opera nel settore delle telecomunicazioni, disciplinandone il funzionamento, ha deciso il blocco dell’accesso all’applicazione Telegram su tutto il territorio dello “Zar” Putin.

L’iniziativa è la diretta conseguenza della mancata collaborazione da parte dell’azienda che gestisce la App: più volte sollecitata dalla Federal’naja služba bezopasnosti (Fsb, ovvero la struttura di intelligence che ha preso …read more